Articoli con tag: editoria e mercato

Billboard Italia 47

Billboard 47 cop
Da oggi è disponibile sull’app, al prezzo di € 1.99, l’edizione digitale del n.47 (giugno) di Billboard Italia (quella cartacea si può ricevere direttamente a casa, ordinandola sempre sull’app, a € 5), ricco come al solito di musica sia di grande popolarità sia di nicchia. Il mio contributo è un articolo dedicato alla Third Man Records, l’etichetta – che poi, non è solo un’etichetta – fondata dal grande Jack White.

Ricordo che sull’app, alle stesse condizioni, sono acquistabili anche tutti i numeri arretrati. Se qualcuno fosse interessato, nel n.46 ho raccontato il fondamentale momento di emancipazione femminile nel punk e nella new wave nel periodo a cavallo tra gli anni ’70 e ’80; nel n.45 c’è un mio articolo”divulgativo” sulla psichedelia emersa nell’ultima decina di anni; nel n.44 mi sono occupato dei Broadcast; per il n.43 ho scritto una retrospettiva sui Felt; nel n.41 c’è un mio articolo sulle Peel Sessions dei Green Day; per il n.40 ho realizzato una lunga intervista a Carmen Consoli; nel n.39 ho pubblicato un articolo sui Beach Boys del periodo a cavallo tra i ’60 e i ’70; nel n.38 ci sono un articolo sui Van der Graaf Generator, uno sulla ristampa de Le radici e le ali dei Gang e una microrecensione del nuovo album di Jackson Browne; il n.37 ospita un mio articolo sui successi reali o presunti del rock italiano nel mondo; nel n.36 ci sono due mie interviste a Motta e Rachele Bastreghi, più una recensione della ristampa superestesa di Déjà vu di CSN&Y; nel n.35 (aprile) c’è un mio articolo sulla lontana, breve stagione del cosiddetto Sunshine Pop; nel n.32 (dicembre/gennaio) ho scritto in esteso della ristampa di Brothers dei Black Keys; nel n.31 (novembre) ho firmato una retrospettiva sui White Stripes; nel n.30 (ottobre) ho intervistato Wayne Coyne dei Flaming Lips e Francesco Bianconi; nel n.29 (settembre) ho intervistato Exene Cervenka a proposito del nuovo album degli X; nel n.28 (luglio/agosto) ho rievocato i giorni di Dry di PJ Harvey; nel n.27 (giugno) ho fatto lo stesso con quelli di Closer dei Joy Division; nel n.26 (maggio) mi sono occupato dell’edizione deluxe in vinile di High Violet dei National; nel n.25 (aprile) ho scritto di una serie di band composte da due elementi o comunque fondate sull’idea della coppia; nel n.23 (febbraio) ho intervistato Colin Newman degli Wire; nel n.22 (dicembre/gennaio) ho raccontato la genesi di Ko de mondo dei CSI; nel n.21 (novembre) ho intervistato Peter Hook.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Blow Up n.289

Blow UpÈ in edicola il numero di giugno di Blow Up, 130 pagine per 7 euro, pieno di ottime cose che potrete approfondire cliccando qui. Per quanto mi riguarda direttamente, ancora una volta ho fatto pochino: solo quattro recensioni, due novità (Ardecore, Zen Circus, Tutti fenomeni) e due ristampe (The Jars, Fashion).

Ricordo inoltre che è sempre disponibilel’ultimo libro della collana “Director’s Cut”, dedicato a Clock DVA/T.A.G.G. e firmato da Paolo Bertoni. Gli abbonati l’hanno ricevuto in omaggio assieme al numero di aprile, ma chi non rientrasse nella categoria e lo volesse acquistare potrà provare a cercarlo nelle edicole più fornite o farlo direttamente sul sito cliccando qui

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

AudioReview n.442

AR442 cop

Da qualche giorno è nelle edicole il numero di aprile di “AudioReview”, mensile per cultori dell’Hi-Fi ma seguito anche da molti appassionati di musica per via dell’ampia sezione di recensioni (Classica, Jazz, Rock-Pop) della quale sono responsabile dal 1999. A livello personale, oltre alla consueta rubrica “Le canzoni raccontate” nella quale ho scritto di I Ain’t Marching Any More di Phil Ochs, ho firmato quattro recensioni di novità: Hugo Race (disco del mese), Kae Tempest, Wet Leg ed Hellacopters

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Billboard Italia 46

BB46 cop
Da oggi è disponibile sull’app, al prezzo di € 1.99, l’edizione digitale del n.46 (maggio) di Billboard Italia (quella cartacea si può ricevere direttamente a casa, ordinandola sempre sull’app, a € 5), numero particolare interamente “al femminile” (non a caso sottotitolato “The Women’s Issue”). Il mio contributo è un articolo intitolato “Quando le donne alzarono la cresta“, nel quale racconto un’altra delle tante cose straordinarie figlie del punk: l’avere cambiato la visione del rock come fenomeno maschile.

Ricordo che sull’app, alle stesse condizioni, sono acquistabili anche tutti i numeri arretrati. Se qualcuno fosse interessato, nel n.45 c’è un mio articolo”divulgativo” sulla psichedelia emersa nell’ultima decina di anni; nel n.44 mi sono occupato dei Broadcast; per il n.43 ho scritto una retrospettiva sui Felt; nel n.41 c’è un mio articolo sulle Peel Sessions dei Green Day; per il n.40 ho realizzato una lunga intervista a Carmen Consoli; nel n.39 ho pubblicato un articolo sui Beach Boys del periodo a cavallo tra i ’60 e i ’70; nel n.38 ci sono un articolo sui Van der Graaf Generator, uno sulla ristampa de Le radici e le ali dei Gang e una microrecensione del nuovo album di Jackson Browne; il n.37 ospita un mio articolo sui successi reali o presunti del rock italiano nel mondo; nel n.36 ci sono due mie interviste a Motta e Rachele Bastreghi, più una recensione della ristampa superestesa di Déjà vu di CSN&Y; nel n.35 (aprile) c’è un mio articolo sulla lontana, breve stagione del cosiddetto Sunshine Pop; nel n.32 (dicembre/gennaio) ho scritto in esteso della ristampa di Brothers dei Black Keys; nel n.31 (novembre) ho firmato una retrospettiva sui White Stripes; nel n.30 (ottobre) ho intervistato Wayne Coyne dei Flaming Lips e Francesco Bianconi; nel n.29 (settembre) ho intervistato Exene Cervenka a proposito del nuovo album degli X; nel n.28 (luglio/agosto) ho rievocato i giorni di Dry di PJ Harvey; nel n.27 (giugno) ho fatto lo stesso con quelli di Closer dei Joy Division; nel n.26 (maggio) mi sono occupato dell’edizione deluxe in vinile di High Violet dei National; nel n.25 (aprile) ho scritto di una serie di band composte da due elementi o comunque fondate sull’idea della coppia; nel n.23 (febbraio) ho intervistato Colin Newman degli Wire; nel n.22 (dicembre/gennaio) ho raccontato la genesi di Ko de mondo dei CSI; nel n.21 (novembre) ho intervistato Peter Hook.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Blow Up n.288

Blow UpÈ in edicola il numero di maggio di Blow Up, 130 pagine per 7 euro, pieno di ottime cose che potrete approfondire cliccando qui. Per quanto mi riguarda direttamente, ancora una volta ho fatto pochino: solo quattro recensioni, due novità (Alessandro Fiori, The Garbage & The Flowers) e due ristampe (Sparks, Holiday Inn).

Ricordo inoltre che è sempre disponibilel’ultimo libro della collana “Director’s Cut”, dedicato a Clock DVA/T.A.G.G. e firmato da Paolo Bertoni. Gli abbonati l’hanno ricevuto in omaggio assieme al numero scorso, ma chi non rientrasse nella categoria e lo volesse acquistare potrà provare a cercarlo nelle edicole più fornite o farlo direttamente sul sito cliccando qui

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)