Articoli con tag: editoria e mercato

AudioReview n.396


È in edicola il n.396 (febbraio-marzo) di “AudioReview” (qui il sommario completo). Assieme alle tante pagine tecniche dedicate a tutto ciò che gira attorno al mondo dell’Hifi, la rivista contiene la solita, ampia sezione recensioni (34 pagine tra Classica, Jazz e Rock-Pop) da me organizzata. In questo numero mi sono occupato personalmente di Jonathan Wilson (disco del mese), Franz Ferdinand, Zen Circus, Calibro 35, Grant-Lee Phillips e Dunk; nella puntata n.22 della rubrica di due pagine “Le canzoni raccontate – Storie, retroscena e leggende della musica che gira intorno”, dove sono analizzati e spiegati famosi brani rock, mi sono occupato di Sweet Home Alabama dei Lynyrd Skynyrd.

Annunci
Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Vinile n.12

Dopo due numeri in cui ho battuto la fiacca, ho scritto un nuovo articolo per il numero 12 di Vinile, appena uscito nelle edicole e, come si può desumere dagli “strilli” in copertina, ricchissimo di argomenti insoliti e ovviamente interessanti. Il mio contributo è un pezzo di dieci pagine dedicato al punk italiano degli anni ‘70, sia vero che più o meno finto: dai primi Skiantos ai Decibel, dai Chrisma ai Revolver, dai Rancid X agli Elektroshock, dai Judas alla serie “Rock ‘80” della Cramps, non senza qualche digressione laterale; solo punk e “fake punk”, solo uscite del periodo 1977-1980. Sono cose delle quali ho già scritto (in maniera diversa, certo), ma questa è la prima volta che l’ho fatto con taglio collezionistico oltre che divulgativo: quindi, anche con note sulle varie edizioni e con tutte le corrette quotazioni dei dischi.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Blow Up n.237

È già in tutte le edicole il nuovo numero di Blow Up. pieno come sempre di belle cose: dalla prima parte di un excursus sui dischi essenziali della psichedelia britannica degli anni ’80 a trattazioni estese su Berth Jansch e Simple Minds, più i dischi da isola deserta di Simon Reynolds e tanto altro che potrete scoprire da voi cliccando qui. Per quanto mi riguarda, ho contributo con varie recensioni: Federico Fiumani e Alex Spack, Lalli e Stefano Risso, Mamavegas, Guignol, Filippo Andreani, un paio di chicche di oscuro punk settantasettino e il libro di Levi Henriksen Norwegian Blues. 132 pagine per € 6,00, non fate i micragnosi.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Classic Rock n.63

È in edicola il numero di febbraio di Classic Rock. Per festeggiare i cinquant’anni appena compiuti dall’epocale come Vincebus Eruptum ho scritto un articolo di ben cinque pagine sull’indimenticabile 1968 dei Blue Cheer; ho inoltre recensito molto in esteso il nuovo album dei Warrior Soul e l’ennesima ristampa dei Radio Birdman, e più sinteticamente i nuovi lavori di Television Personalities, Turin Brakes e Winstons. Nel numero si parla inoltre di Yardbords, King Crimson, ZZ Top, Pink Floyd, Post-Rock, Federico Fiumani e molto altro. 132 pagine di grande formato per € 5,90.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

AudioReview n.395


È in edicola il n.395 (gennaio-febbraio) di “AudioReview” (qui il sommario completo). Assieme alle tante pagine tecniche dedicate a tutto ciò che gira attorno al mondo dell’Hifi, all’interno è contenuta un’ampia sezione recensioni (34 pagine tra Classica, Jazz e Rock-Pop) organizzata da me, che si avvale della collaborazione di Riccardo Bertoncelli, Eddy Cilìa, Donato Zoppo, Aldo Gianolio, Piercarlo Poggio, Filippo Gonnelli, Marco Cicogna, Laura Albergante, Guido Festinese, Enzo Pavoni, Paolo Occhiuto, Massimo Privitera, Luca Buti e Fabio Chiarini. In questo numero mi sono occupato personalmente, tra le altre cose, di Calexico, GianCarlo Onorato, Atomic Rooster, Glen Hansard e Neil Young; ho inoltre firmato la ventunesima puntata di “Le canzoni raccontate – Storie, retroscena e leggende della musica che gira intorno”, rubrica di due pagine che racconta, analizza e spiega famosi brani rock, nella quale ho preso in esame Won’t Get Fooled Again degli Who.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Ciao, Tenco, ciao

Non ricordo proprio, quando ho iniziato a far parte della giuria che assegna le Targhe Tenco, ma a braccio direi dai primi ’90. Mi chiamò, ovviamente, Enrico De Angelis, che per decenni ha rivestito il ruolo non sempre comodo di direttore artistico; non ho problemi a dire che, nel mio ambiente, è tra quelli che stimo di più, per qualità professionali e umane oltre che per l’assoluta dedizione alla causa della musica giusta/alta. Per tanto tempo ho consegnato ogni anno le mie ponderate votazioni, cogliendo spesso l’occasione per segnalare a Enrico piccole cose che non mi tornavano e per proporre possibili correttivi; chi mi conosce lo sa, alla musica tengo sul serio, e se c’è da far bene qualcosa, non esito a dedicarmici. In quest’ottica, nel 2014 ho accettato di far parte di una ristretta commissione – venti persone in tutto – che aveva il compito di preselezionare la valanga di uscite allo scopo di redigere una lista di “votabili” da sottoporre poi alla giuria vera e propria, quella composta da circa duecento votanti; un lavoraccio, per il quale non ho mai visto (né chiesto) un euro, che mi ha costretto ad ascoltare una folle quantità di materiale prescindibilissimo (e, a volte, autentica immondizia) per limitare l’eccessiva dispersione di voti. Credo che, con tutti i colleghi che si sono via via avvicendati (la commissione prevedeva alcuni elementi fissi, con altri che cambiavano), abbiamo fatto un buon lavoro, nell’interesse della musica e della credibilità del Tenco; e senza nemmeno un qualche tipo di ritorno in termini di “gloria” (virgolette d’obbligo), dato che i nomi dei commissari erano pressoché ignoti all’esterno, onde evitare rotture di palle superiori a quelle che già si subivano. Nelle ultime tre edizioni, ho dunque ascoltato e vagliato oltre 1.500 titoli, scambiato centinaia di mail con i colleghi, stilato liste, suggerito ascolti, fatto ricerche per capire se un disco avesse i requisiti tecnici (la musica non c’entra, sono questioni oggettive; chi volesse capire meglio, vada a leggersi il regolamento delle Targhe).
L’anno scorso, per la prima volta, sono anche andato alle serate delle premiazioni, a Sanremo (tutto a mie spese: lo sottolineo non per sostenere implicitamente la tesi che mi fosse dovuto qualcosa, ma solo per stroncare in partenza gli eventuali cerebrolesi che potrebbero parlare di “vacanza pagata in Liguria”); è stato bellissimo esserci ed è stato splendido poter consegnare un meritatissimo Premio Tenco all’amato Stan Ridgway. Credevo sarebbe stata solo la prima di una lunga serie di trasferte lassù, ma a breve è arrivata la doccia fredda: Enrico De Angelis dimissionario, per impossibilità di continuare a lavorare degnamente, assieme alla sua preziosissima “spalla” Annino La Posta e ad altri membri del direttivo, l’ufficio stampa non riassegnato all’ottimo Enrico Deregibus, il nuovo direttore artistico Sergio Secondiano Sacchi – che non ho mai incontrato, ma per il quale ho sempre nutrito rispetto in virtù di un’attività di notevole livello – a rilasciare preoccupanti (per me e non solo) dichiarazioni sul futuro, le motivazioni delle dimissioni di De Angelis. Ho atteso per alcuni mesi l’evolversi della situazione, ma quanto accaduto ha superato le mie peggiori aspettative: nessun comunicato sulle iniziative del Club Tenco da parte del nuovo ufficio stampa, la Commissione di cui sopra cancellata senza una parola, la richiesta di partecipare “alla prima votazione” pervenuta con notevole anticipo rispetto alla consuetudine con tutto ciò che questo comporta, dimissioni di giurati illustri (e chissà quante altre ce ne saranno…) come Fausto Pirito ed Elisabetta Malantrucco.
In sintesi: vista la situazione, ho deciso di abbandonare la giuria. Fregherà a pochi, forse a nessuno, ma non voglio continuare ad associare il mio nome a qualcosa che non so cosa bene sia, che non so quanto voglia essere fedele alla “missione” – quella del sostegno e della propaganda della musica d’autore, affinché essa emerga e non rimanga costantemente affossata dai soliti nomi arcinoti. Non so se sia vero, ma circola la voce che l’obiettivo primario sia “riempire il Teatro Ariston”, e il pensiero mi turba. È il Club Tenco o il Club Ramazzotti? Prima era diverso: non conoscevo tutti i dettagli, certo, ma mi sentivo totalmente garantito dalla presenza di Enrico De Angelis. Ora, invece, nessuno ha avuto il buon senso/gusto di cercare un contatto o quantomeno comunicare a tutti noi le novità; è evidente che la considerazione per il nostro lavoro di giurati è nulla, e che tutta quella sfilza di nomi serve soltanto a conferire autorevolezza all’assegnazione delle Targhe. È scontato che la mia assenza non renderà tutto, in apparenza, meno autorevole, ma dato che per onestà intellettuale non me la sento di prender parte alle votazioni, ci tengo che il circo della musica italiana sappia che con le Targhe Tenco 2017 non avrò nulla a che spartire. Il Tenco non ha di sicuro bisogno di me, ma nemmeno io ho bisogno del Tenco. Cioè, di questo Tenco.

Categorie: memorie | Tag: | 1 commento

In edicola (aprile)

edicolaDopo un mese di pausa, dovuto allo scoramento perché i numeri delle visualizzazioni ottenute dai post “In edicola” sono deprimenti rispetto a quelli dei post normali, torno a ricordare come ogni mese, nelle edicole, sia possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro completo di aprile.

Vinile n.7. Lungo articolo sulla prima produzione di Fabrizio De André per l’etichetta Karim, con “lettera aperta” a chi di dovere affinché essa sia finalmente valorizzata come merita.

 

 

 

 

 

AudioReview n.386Sezione musicale da me curata, rubrica “Le canzoni raccontate” sulla storia e il significato di brani famosi (questo mese, Bohemian Rhapsody dei Queen), recensione estesa dei Depeche Mode, recensioni di Jesus And Mary Chain, Edda, Le Luci della Centrale Elettrica, Cesare Basile e Lift To Experience (ristampa).

 

 

Blow Up n.227. Recensioni di Crowd e Scent Merci.

 

 

 

 

 

 

 

Classic Rock n.53. Intervista ai Residents, recensioni di Bardo Pond, Buzzcocks (ristampa), Father John Misty, Red Lorry Yellow Lorry (ristampa), Soundgarden (ristampa), Wire.

 

Categorie: presentazioni | Tag: | 1 commento

In edicola (febbraio)

edicola Come ogni mese, nelle edicole è possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro di febbraio.

 

ar384AudioReview n.384Sezione musicale da me curata, intervista di tre pagine a Enrico Rava, rubrica “Le canzoni raccontate” sulla storia e il significato di brani famosi (questo mese, Aqualung dei Jethro Tull), articolo di approfondimento sul box The Early Years dei Pink Floyd, recensione estesa degli XX, recensioni di Mannarino, Paul Roland e Gianni Maroccolo (ristampa in vinile).

 

Blow UpBlow Up n.225. Cura e introduzione, più cinque schede, dell’articolo di diciotto pagine “20 Essentials: Punk 1978-1979”.

 

 

 

 

 

 

cr51-copClassic Rock n.51. Introduzione del lungo articolo di copertina sui Clash e pezzi specifici su “Cut The Crap”, i live della band e la carriera solistica di Joe Strummer.Recensioni di Michael Chapman e dei cofanetti Let’s Go Down And Blow Our Minds (psichedelia britannica dei Sixties) e dei Social Distortion.

.

 

 

can3(Noi siamo) Cantautori n.3. Recensioni di Brunori Sas, Mannarino, Ivan Graziani, Mick Harvey e Neil Young.

 

 

 

 

 

 

vinile6-copVinile n.6. Schede sui dischi da solista di Mauro Pagani.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

In edicola (gennaio)

edicola Come ogni mese, nelle edicole è possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro di gennaio.

AudioReview n.383Sezione musicale da me curata, rubrica “Le canzoni raccontate” sulla storia e il significato di brani famosi (questo mese, Hallelujah dei Rolling Stones), recensione estesa dei Pink Floyd, recensioni di Baustelle, Roberto Cacciapaglia, Ligabue, Soundgarden, Theatre Of Hate, Paul Revere & The Raiders.

 

 

Blow UpBlow Up n.224. Playlist 2016, recensioni di Bleach Boys, Leviathan, Mother Love Bone.

 

 

 

 

 

 

cr50-copClassic Rock n.50. Recensioni di Soundgarden, Diamond Head, Mother Love Bone e del cofanetto punk “Action Time Vision”.

 

 

 

 

 

 

pf-copPink Floyd (Classic Rock Monografie n.3). Articoli sui Pink Floyd del periodo Barrett e su A Saucerful Of Secrets, ampia scheda di Relics.

 

 

 

 

 

can2-cop(Noi siamo) Cantautori n.2. Recensioni di David Crosby e Robbie Robertson.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

In edicola (dicembre)

edicola Come ogni mese, nelle edicole è possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro di dicembre.

ar-382AudioReview n.382Sezione musicale da me curata, rubrica “Le canzoni raccontate” sulla storia e il significato di brani famosi (questo mese, Sympathy For The Devil dei Rolling Stones), intervista ad Arturo Stàlteri, recensione estesa dei Rolling Stones, recensioni di Metallica, Litfiba Tazenda, Temple Of The Dog, John Cale, Vasco Rossi (ristampa in vinile).

 

 

 

Blow UpBlow Up n.223. Playlist 2016, recensioni di Assalti Frontali, The Men e Amerigo Verardi.

 

 

 

 

 

 

 

cr-49Classic Rock n.49. Interviste a Litfiba e Silver Apples, recensioni di Litfiba e Theatre Of Hate.

Categorie: presentazioni | Tag: | 1 commento

In edicola (novembre)

edicola
Come ogni mese, nelle edicole è possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro completo di novembre (ma ricordo che sono ancora disponibili Vinile n.4 e lo Speciale Cure).

AudioReview n.381Sezione musicale da me curata, rubrica “Le canzoni raccontate” sulla storia e il significato di brani famosi (questo mese, Blowin’ In The Wind di Bob Dylan), intervista a Enzo Avitabile, recensione estesa di Leonard Cohen, recensioni di Enzo Avitabile, Billy Bragg & Joe Henry, Nick Cave, Fabio Cinti, Dente, Francesco Di Bella, Metamorfosi, Neurosis, Agnes Obel, Hope Sandoval & The Warm Inventions, Leonard Cohen (ristampa in vinile) .

Blow UpBlow Up n.222. Recensioni di Mother Island e Rhino 39.

 

 

 

 

 

 

 

cr48-copClassic Rock n.48. Recensioni di Temple Of The Dog e Green Day.

 

 

 

 

 

 

 

can1-cop(Noi siamo) Cantautori n.1. Intervista a Manuel Agnelli a proposito di X Factor, recensione di Leonard Cohen.

 
Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

L’Italia hardcore su “Vinile”

vinile-4Sul numero 4 del bimestrale “Vinile”, uscito proprio oggi nelle edicole di tutta Italia, c’è un mio articolo di quattordici pagine dedicato al punk italiano del periodo 1981-1984: quindi, tutta la fase iniziale dell’hardcore, ma si parla anche delle band che nello stesso periodo si ispiravano al punk del ’77. Insomma, quel fenomeno di autoproduzioni e label di nicchia (qui qualcosa sull’argomento) che bene o male fa parte della storia del rock nazionale ed è tra l’altro una delle (poche) sue espressioni che godono di attenzione anche all’estero.
L’articolo, riccamente illustrato, ha un taglio storico/collezionistico (ci sono pure le quotazioni) ed è focalizzato sui dischi e non sui gruppi. Mi sono fermato al 1984 perché dall’anno dopo le produzioni si sono moltiplicate e per renderne conto ci sarebbe voluto un libro, ma il confine – lo giuro – ha comunque un suo senso concettuale e non l’ho fissato solo per risolvere il problema pratico. Unica disdetta, mancano i Negazione, perché il loro EP d’esordio è del 1985.

Categorie: presentazioni | Tag: , | Lascia un commento

In edicola (ottobre)

edicolaCome ogni mese, nelle edicole è possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro completo di ottobre; manca AudioReview perché il numero di questo mese è uno speciale dedicato interamente ai prodotti Hi-Fi in commercio ed è quindi privo di spazi musicali. Per il sommario di ogni numero, cliccare sulla relativa copertina.

Blow UpBlow Up n.221. Intervista a Francesco Di Bella. Recensioni di Jack White, Mother Island, Descendents, Dente, Francesco Di Bella, Degenerates, Nicolò Carnesi.

 

 

 

 

 

cr47Classic Rock n.47. Contributi all’articolo sul cofanetto degli album mono dei Rolling Stones (introduzione, intervista al sound engineer Bob Ludwig, schede di Out Of Our Heads, Their Satanic Majesties Request, Let It Bleed e Stray Cats). Recensioni di Nick Cave, Jack White, Bon Iver, Goat.

 

 

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

In edicola (settembre)

 

edicolaCome ogni mese, nelle edicole è possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro completo di settembre. Per il sommario di ogni numero, cliccare sulla relativa copertina.

ar379AudioReview n.379. Sezione musicale da me curata, rubrica “Le canzoni raccontate” sulla storia e il significato di brani famosi (questo mese, The Passenger di Iggy Pop), recensioni estese di Emerson, Lake & Palmer (ristampe in vinile) e Cass McCombs, recensioni di Zen Circus, Michele Gazich, Wilco, Thalia Zedek, Heartworm Highways, Ultravox!, Howe Gelb, Fabrizio De André.

 

Blow UpBlow Up n.220. Recensioni di Cult Heroes, Gianni Nocenzi, Martin Phillipps, Zen Circus.

 

 

 

 

 

 

cr-46Classic Rock n.46. Recensioni di Ramones, Scientists, Wilco, Terry Reid, It’s Immaterial, Hollywood Brats.

 

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Punk: lo scempio

206x273_LeScienze_NOIR_1_DATA_Giugno.inddMa guarda un po’ che cosa curiosa… proprio vero che non si finisce mai di imparare. Mi occupo professionalmente di musica da quasi quarant’anni, e oggi scopro che Seventeen Seconds dei Cure – per citare solo un esempio – è un album classificabile come punk. Non ho davvero parole per esprimere quanto secondo me la nuova collana di dischi da edicola de La Repubblica/L’Espresso sia un affronto alla corretta informazione musicale; non solo per quello che manca, visto che magari la colpa è dei diritti non concessi dalle case discografiche o da chi per loro, ma anche per i dischi  assurdi che ci sono finiti dentro.

Si legge nella presentazione: “Brani duri e veloci, chitarre rumorose e batterie potenti: questo è il punk, il più graffiante dei generi musicali. A quarant’anni dalla sua nascita, una raccolta imperdibile per ascoltare a tutto volume le band che ne hanno fatto la storia: dai Sex Pistols ai Ramones, dagli Stooges ai CCCP, dai Blink 182 ai New York Dolls“. Passi per la sballatissima iperbole de “il più graffiante dei generi musicali” che si commenta da sola, passi la superficialità con la quale si mischiano sottogeneri generi ed epoche,  ma ci mettono Seventeen Seconds dei Cure. Non so se vi rendete conto… SEVENTEENSECONDSDEICURE.

E nessuno mi venga a dire che, però, una decina di quei titoli sono comunque pietre miliari del punk propriamente, oppure che in mezzo ci sono pure i Germs e gli X: non significa nulla. L’operazione è indifendibile sotto il profilo culturale, e chi l’ha curata – non so chi sia, non mi sono preoccupato di scoprirlo e sinceramente non me ne frega nulla se probabilmente è qualcuno che conosco di persona, incontro e saluto – ha sulla coscienza l’ennesimo oltraggio alla storia del rock.

Ma chi li obbliga, a fare queste cose? Pensassero ai loro giornali e basta, no?

Categorie: presentazioni | Tag: | 35 commenti

In edicola (agosto)

edicolaCome ogni mese, nelle edicole è possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro completo di agosto. Per il sommario di ogni numero, cliccare sulla relativa copertina.

AR 378AudioReview n.378. Sezione musicale da me curata, intervista a Gianni Nocenzi, rubrica “Le canzoni raccontate” sulla storia e il significato di brani famosi (questo mese, The Sound Of Silence di Simon & Garfunkel), recensioni estese di Peter Gabriel (ristampe in vinile) e Case-Lang-Veirs, recensioni di The Trip, Bevis Frond, Simple Minds, Mick Harvey, Dinosaur Jr., Steve Gunn, cofanetto I’m A Freak, Baby.

 

CR 45Classic Rock n.45. Intervista a Ryley Walker, recensioni di Ryley Walker, Simple Minds e cofanetto I’m A Freak, Baby.

 

 

 

 

 

 

Vin 3Vinile n.3. Articolo di 14 pagine sui Litfiba anni ’80: tutti i dischi in vinile, le rarità, le curiosità, le quotazioni.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

In edicola (luglio)

edicolaCome ogni mese, nelle edicole è possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro completo di luglio. Per il sommario di ogni numero, cliccare sulla relativa copertina.

Layout 1AudioReview n.377. Sezione musicale da me curata, intervista a Daniele Silvestri, rubrica “Le canzoni raccontate” sulla storia e il significato di brani famosi (questo mese, Good Vibrations dei Beach Boys), recensioni estese di The Band (ristampe in vinile) e Gemma Ray, recensioni di Afterhours, Red Hot Chili Peppers, Joseph Arthur, Discoverland, Pink Floyd, Shawn Colvin-Steve Earle, Twenty-Four Hours.

 

Blow UpBlow Up n.218-219. Recensioni di Avalanches, Joseph Arthur, cofanetto The Scientists, cofanetto Budgie.

 

 

 

 

 

 

 

CR44Classic Rock n.44. Recensioni di Red Hot Chili Peppers, cofanetto C87, cofanetto Siouxsie & The Banshees, cofanetto Ultravox!.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

In edicola (giugno)

edicolaCome ogni mese, nelle edicole è possibile acquistare riviste con miei articoli, interviste e recensioni che non sono diffusi contemporaneamente in Rete e che potrebbero apparirvi con sensibile ritardo (o mai). Questo il quadro completo di giugno. Per il sommario di ogni numero, cliccare sulla relativa copertina.

AR 376 copAudioReview n.376. Sezione musicale da me curata, intervista a Ramin Bahrami, rubrica “Le canzoni raccontate” sulla storia e il significato di brani famosi (questo mese, No Woman, No Cry di Bob Marley), recensioni estese di Steve Earle (ristampe in vinile) e Radiohead, recensioni di Bob Dylan, Paul Simon, Peppe Voltarelli, John Doe, Niccolò Fabi, Bobo Rondelli, The Kills, Yo Yo Mundi, Ventures, Gianmaria Testa.

Blow UpBlow Up n.217. Recensioni di Discoverland, The Kills, WOW.

 

 

 

 

 

 

 

CR 43 copClassic Rock n.43. Schede estese sul secondo e quarto album dei Procol Harum, recensioni di Afterhours, Bombino, The Kills, Sophia, Steve Earle, Swans e del libro Topi caldi di Riccardo Bertoncelli.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)