AudioReview n.416

È in edicola il numero di gennaio, il 416 di “AudioReview”, con notizie sul mondo dell’Hi-Fi, prove di apparecchi di ogni genere e tutte le abituali rubriche. Oltre alla solita cura dell’ampia sezione musicale (Classica, Jazz, Rock-Pop), i miei contributi personali comprendono la rubrica “Le canzoni raccontate” (nella quale ho scritto di (Don’t Fear) The Reaper dei Blue Oyster Cult) e varie recensioni: i nuovi album di Algiers, Andrea Laszlo De Simone, WOW e …And You Will Know Us By The Trail Of Dead, l’ultimo volume della “Bootleg Series” di Bob Dylan (con Johnny Cash) e una ristampa dei Dukes Of Stratosphear.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Il disco più strano che ho (7)

Benché italiano nonché romano, questo LP dei Gustoforte, il loro primo, non mi è entrato in casa perché inviatomi in promozione: era stato pubblicato in una tiratura molto limitata, 200 copie, ed evidentemente i ragazzi avevano ritenuto che non valesse la pena di regalare copie ai giornalisti. L’ho comprato quando, alla fine degli anni ’80 se non addirittura nei primi anni ’90, ne trovai una copia usata, a prezzo normale, da Disfunzioni Musicali. A livello stilistico, l’album – uscito su etichetta Rat Race nel 1985 – è inquadrabile nell’area della musica sperimentale-elettronica-industriale, ma a caratterizzarlo come “strano” non sono i contenuti, benì la confezione. La copertina, infatti, è costituita da una lastra di metallo piegata, il che porta il tutto a pesare tra i 500 e i 600 grammi. Va maneggiato con cura, per non correre il rischio di ferirsi.

Categorie: cazzeggi | Lascia un commento

Billboard Italia 21

Come forse ricorderà qualche mio lettore che frequenta Facebook, un paio di mesi fa ebbi occasione di chiacchierare a lungo con Peter Hook a proposito del suo libro sulla storia dell’Hacienda. È stata una di quelle per me rare occasioni in cui ho incontrato qualcuno senza sapere dove, quando e soprattutto se l’intervista sarebbe stata pubblicata. Billboard Italia mi ha dato la sua disponibilità e da lì si è avviata una collaborazione regolare, già concretizzatasi in altri articoli che vedranno la luce nei prossimi mesi. La cosa comica è che io non mi sono accorto della sua uscita nel numero di novembre, che è tuttora in edicola perché il successivo – dicembre/gennaio – sarà fuori tra pochi giorni. Chi fosse eventualmente interessato, dunque, si affretti.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Blow Up n.260

È in edicola il numero di gennaio di “Blow Up”, di dimensioni normali (costa 7 euro), che ha come piatto principale (e di gusto forte) un articolo-collage di decine di pagine nel quale più o meno ogni componente dello staff ha scelto un tema specifico inerente gli anni tra il 2010 e il 2019. Gli fa poi da corredo un elenco di cento dischi usciti nello stesso periodo, i primi dieci della playlist collettiva di ogni anno, ai quali grossomodo gli stessi componenti dello staff hanno dato voti da 0 a 100, determinando così una particolare classifica. È una cosa particolare che una volta in più conferma “Blow Up” come rivista diversa, non allineata alle regole. Per saperne di più cliccate qui.
Colgo poi l’occasione per segnalare “Beatlemania!“, il libro di Luca Majer che gli abbonati hanno già ricevuto gratuitamente e che gli altri potranno acquistare nelle edicole che ne sono fornite, su Amazon oppure qui (dove trovate anche un presentazione e un piccolo estratto).
Per quanto riguarda i miei contributi, nell’articolone di cui sopra ho scritto un pezzo sulle tendenze del mercato discografico (Record Store Day, ristampe, vinile e altre amenità), ho votato una novantina di dischi 2010-2019, ho recensito molto in lungo il nuovo album degli Algiers inserendovi anche stralci di un’intervista con il cantante fatta appositamente e in spazi normali Bisca, King Of The Opera, Il Triangolo, Erri e l’ultimo libro di Nada.

Categorie: presentazioni | Tag: | Lascia un commento

Classic Rock 86

È nelle edicole da un paio di giorni il primo numero del 2020 di “Classic Rock”, che ha come principale elementi di richiamo una carrellata sui migliori dischi del 2019 ma nel quale è ovviamente trattato molto altro (per scoprire una buona parte degli ulteriori contenuti basta uno sguardo agli strilli di copertina). Il materiale a mia firma si limita a una recensione estesa dell’ultimo volume della “Bootleg Series” di Bob Dylan e alle recensioni normali dei nuovi album di Manuel Agnelli, …And You Will Know Us By The Trail Of Dead e Wire.

Categorie: presentazioni | Tag: | 6 commenti

Blog su WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)