playlist

1994: la mia playlist

Il 1994 fu un altro di quegli anni – pochi – in cui nessuna delle riviste per le quali lavoravo pubblicò le playlist dei singoli collaboratori. I quindici dischi che seguono sono dunque quelli ai quali in sede di recensione ho assegnato i voti più alti o che comunque so di avere ascoltato a lungo e con piacere in tempo reale. Non è un metodo scientifico come quello di recuperare le playlist apparse all’epoca su carta, ma non ho saputo immaginarne uno più onesto.
Beck – Mellow Gold
Black Crowes – Amorica
Blur
– Parklife
Jeff Buckley – Grace
Johnny Cash – American Recordings
CSI – Ko de mondo
Green Day – Dookie
Korn – Korn
Kyuss – Welcome To Sky Valley
Marlene Kuntz – Catartica
Modena City Ramblers – Riportando tutto a casa
Nine Inch Nails – The Downward Spiral
Offspring – Smash
Pearl Jam – Vitalogy
Soundgarden – Superunknown

Le altre playlist annuali presenti ne “L’ultima Thule”:
19791980198119821983198419851986 – 1987198819891990 – 1991199219931995 – 1996 – 1997199819992000 – 200120022003200420052006 – 2007 – 2008200920102011201220132014201520162017

Categorie: playlist | 4 commenti

2005: la mia playlist

La mia playlist del 2005, compilata per il Mucchio, comprendeva otto album stranieri e due italiani, perché – suppongo – volevo in partenza che la proporzione fosse di quattro a uno. In realtà, sul giornale finì per errore l’album omonimo dei Lost Sounds, disco strepitoso ma uscito nel 2004 (e infatti presente nella playlist del 2004); qui naturalmente ho rimediato recuperando il titolo giusto.Afterhours – Ballate per piccole iene
Benjamin Biolay – A l’horigine
Black Rebel Motorcycle Club – Howl
Julian Cope – Citizen Cain’d
Eels – Blinking Lights And Other Revelations
The Kills – No Wow
Low – The Great Destroyer
Marco Parente – Neve (Ridens)
Rolling Stones – A Bigger Bang
Sleater-Kinney – The Woods

Le altre playlist annuali presenti ne “L’ultima Thule”:
19791980198119821983198419851986 – 1987198819891990 – 1991199219931995 – 1996 – 1997199819992000 – 20012002200320042006 – 2007 – 2008200920102011201220132014201520162017

Categorie: playlist | 1 commento

2010: la mia playlist

Compilata per l’Annuario del Mucchio, la playlist del 2010 comprendeva, per scelta “a monte”, sei album stranieri e quattro italiani. L’onestà intellettuale mi fa ammettere che riguardandola adesso me ne meraviglio, perché ben pochi di questi dischi – Massimo Volume sicuramente sì, poi un po’ Joanna Newsom e Gil Scott-Heron – sono rientrati piò o meno spesso tra i miei ascolti successivi. Carta canta, in ogni caso, e se nove anni fa ho indicato proprio questi titoli una valida ragione c’è.
Amor Fou – I moralisti
Ardecore – San Cadoco
Calibro 35 – Ritornano quelli di…
Dirtmusic – BKO
Liars – Sisterworld
Massimo Volume – Cattive abitudini
Motorpsycho – Heavy Metal Fruit
Joanna Newsom – Have One On Me
Gil Scott-Heron – I’m New Here
Swans – My Father Will Guide Me Up A Rope To The Sky

Le altre playlist annuali presenti ne “L’ultima Thule”:
19791980198119821983198419851986 – 1987198819891990 – 1991199219931995 – 1996 – 1997199819992000 – 20012002200320042006 – 2007 – 200820092011201220132014201520162017

Categorie: playlist | 2 commenti

1993: la mia playlist

Come ho già avuto modo di spiegare altre volte, non sempre ho avuto modo di pubblicare in tempo reale – ovvero, in uno dei primi mesi dell’anno seguente – l’elenc(hin)o dei dischi da me più apprezzati/ascolti in un anno solare; anche se dal luglio del 1979 ho collaborato regolarmente, senza saltare neppure un mese, con almeno un paio di riviste, è capitato che nessuno di questi periodici abbia voluto dedicare spazio alle playlist individuali di redattori e collaboratori. Il solo metodo onesto per compilarne una a posteriori, ma non “con il senno di poi”, è dunque quello di indicare i titoli ai quali all’epoca ho assegnato i voti/giudizi più alti in sede di recensione; non è un metodo proprio perfetto, dato che non necessariamente ho scritto di tutti gli album che via via frequentavo di più, ma un po’ di senso ce l’ha e comunque non saprei cos’altro inventarmi. Per il 1993 è andata così, e questo è quanto.
Cop Shoot Cop – Ask Question Later
Fugazi – In All The Kill Taker
Gang – Storie d’Italia
God Machine – Scenes From The Second Storey
PJ Harvey – Rid Of Me
Anita Lane – Dirty Pearl
Litfiba – Terremoto
Motorpsycho – Demon Box
New Bomb Turks – Destroy-Oh-Boy
Nirvana – In Utero
Pearl Jam – Vs
Iggy Pop – American Caesar
Primus – Pork Soda
Smashing Pumpkins – Siamese Dream
Warrior Soul – Chill Pill

Le altre playlist annuali presenti ne “L’ultima Thule”:
19791980198119821983198419851986 – 1987198819891990 – 199119921995 – 1996 – 1997199819992000 – 20012002200320042006 – 2007 – 200820092011201220132014201520162017

Categorie: playlist | 2 commenti

2012: la mia playlist

Per completare il recupero delle playlist da me compilate in tempo reale, dal 1979 in cui ho iniziato a scrivere di musica al 2017 in cui ho deciso che “L’ultima Thule” non avrebbe ospitato articoli e recensioni pubblicati dal gennaio 2018 in avanti, ne mancano ormai solo quattro: 1993, 1994, 2005 e 2010. Arriveranno anche quelle. Dopo, mi dedicherò alla stesura delle playlist degli anni precedenti, che saranno ovviamente “a posteriori” ma rifletteranno comunque i miei personalissimi ascolti più frequenti/appassionati dei dischi dei vari anni. Intanto, ecco quella del 2012: solo dieci titoli (cinque stranieri e cinque italiani, per mia scelta), uscita all’epoca sul Mucchio.
Afterhours – Padania
Animal Collective – Centipede Hz
Cody ChesnuTT – Landing On A Hundred
Leonard Cohen – Old Ideas
Colapesce – Un meraviglioso declino
Edda – Odio i vivi
Il Muro del Canto – L’ammazzasette
Neurosis – Honor Found In Decay
Rover – Rover
Luca Sapio & Capiozzo e Mecco – Who Knows

Le altre playlist annuali presenti ne “L’ultima Thule”:
19791980198119821983198419851986 – 1987198819891990 – 199119921995 – 1996 – 1997199819992000 – 20012002200320042006 – 2007 – 20082009201120132014201520162017

Categorie: playlist | 1 commento

Blog su WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)