R.E.M. (1992)

Non ne sono proprio sicuro al 100%, dovrei fare verifiche, ma credo proprio che Automatic For The People sia l’unico disco dei R.E.M. che io non abbia recensito in tempo reale. In occasione del trentennale, che si festeggia il 5 ottobre 2022 (cioè oggi), recupero allora quanto scrissi cinque anni fa, quando dell’album vide la luce una bella ristampa estesa.

Automatic For The People
(Craft Recordings)
Non che sia una sorpresa, ma i sondaggi in Rete parlano chiaro: dei quindici album di studio firmati dai R.E.M. Automatic For The People è uno dei tre più apprezzati dai fan e per alcuni è il migliore in assoluto. Inevitabile, quindi, la celebrazione del venticinquennale, con una nuova ristampa in quattro diversi formati: LP e CD con il disco classico rimasterizzato dai nastri originali, CD doppio che aggiunge l’unico, splendido concerto tenuto dal quartetto nel 1992 (19 novembre al 40 Watt Club della natia Athens), cofanetto – in elegante confezione a libro – che acclude un terzo CD con venti demo più o meno perfezionati di episodi di Automatic For The People (i titoli sono però quasi tutti provvisori, e dunque intriga scoprire e confrontare versioni “primordiali” e finali) o sue outtake, nonché un Blu-Ray che propone sia remixati in Dolby Atmos (una specie di surround appena inventato), sia masterizzati in altissima risoluzione i dodici pezzi della scaletta standard e la bonus Photograph (nella quale Natalie Merchant dei 10,000 Maniacs duetta con Michael Stipe; nel 1993 uscì nella raccolta-benefit della Rykodisc Born To Choose), più sette videoclip e un filmato per la stampa realizzato sempre all’epoca.
Benché il prezzo non sia popolare (una novantina di euro), è fuori di dubbio che l’edizione più ricca meriti l’attenzione di ogni cultore del gruppo americano; il materiale extra non reperibile altrove è infatti notevole per quantità e qualità e l’operazione è persino superiore a quella analoga messa in atto lo scorso anno per quell’altro capolavoro chiamato Out Of Time. Un album che contiene Drive, Nightswimming, Man On The Moon, The Sidewinder Sleeps Tonight o Everybody Hurts è comunque di per sé una gemma; oltre alla bontà dei brani, a renderlo anche un campione di vendite internazionale fu la definitiva affermazione dei R.E.M. come band ideale per il pubblico di massa ma non scaduta agli occhi della critica e degli appassionati più esigenti. La magia di un songwriting aggraziato eppure a suo modo epico, le trame strumentali di mai stucchevole ricercatezza, l’eccezionale carisma non solo canoro del frontman e, in generale, la credibilità conferita da un percorso avviato nel circuito alternativo all’inizio degli ’80 e proseguito con estrema coerenza dopo l’approdo – nel 1988, con Green – al mercato major l’hanno giustamente resa un simbolo. La “deluxe” quadrupla di Automatic For The People consentirà agli aficionados di onorare una volta in più i propri beniamini senza sentirsi sfruttati, il disco nudo e crudo saprà offrire a quanti non lo avessero finora frequentato quarantanove minuti di intensissimo, folgorante, malinconico, gioioso benessere. Gloria in excelsis R.E.M., ora e sempre.
(da Classic Rock n.60 del novembre 2017)

Pubblicità
Categorie: recensioni | Tag: | 5 commenti

Navigazione articolo

5 pensieri su “R.E.M. (1992)

  1. Massimo Sarno

    Non comprendo il pregiudizio che circonda ottimi lavori come UP e REVEAL.

    • Nicola

      Ah, per me sono meravigliosi, ma è un commento da fan, per il quale dei R.E.M. non si butta niente. Obiettivamente li metterei comunque in seconda fascia rispetto ai 3 (5?) imprescindibili.

  2. DaDa

    Ultimo grande album della band, anche se un gradino sotto ai primi quattro.

  3. Paolo Backstreet Iglina

    Sono un caso patologico ma da fan è il loro album che mi piace meno, al di là di due o tre episodi faccio fatica a non addormentarmi ascoltandolo. Mai capito perchè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: