Mezzala

Un uccellino mi ha detto che Michele Bitossi, frontman di quei Numero6 (al momento “congelati”) dei quali potete leggere qui un’ampia intervista e una sintetica storia, sta realizzando il suo terzo album a nome Mezzala. Apprezzando molto, di testa e di pancia, la musica dell’artista genovese, non ho dubbi che ne scriverò, ma avendo promesso solennemente di non recuperare in Rete i miei scritti nuovi, vi rimando alle due recensioni vecchie. I dischi sono pure su Spotify, e dunque non avete scuse per non provare almeno ad ascoltarli.

Il problema di girarsi
(Urtovox)
Sono ormai vari anni che Michele Bitossi, dopo il proficuo apprendistato nei Laghisecchi, guida quei Numero6 che non abbiamo remore a definire una delle più brillanti esperienze pop-rock emerse sulla scena nazionale da un bel po’ di tempo a questa parte; un pop-rock senza dubbio alto, tanto nelle musiche di evidente derivazione Sixties – ricercate ma equilibrate – quanto in testi mai banali e ricchi di ironia.
La ricetta della band-madre, a pochi mesi dall’ottimo I Love You Fortissimo, è ora riproposta senza grandi variazioni in questo esordio solistico a nome Mezzala del musicista genovese: dodici brani aggraziati ma corposi, vivacissimi nelle strutture così come negli arrangiamenti, all’insegna di una malinconia “leggera” che può essere un favoloso antidoto alla lagnosa autoindulgenza dominante nel circuito indie. Disseminando metafore calcistiche, Mezzala dribbla con estro e classe i luoghi comuni e punta deciso al gol, forte di melodie irresistibili, di soluzioni strumentali moderne a dispetto dei riferimenti “antichi”, di parole argute e all’occorrenza toccanti, di una voce magari non molto duttile ma efficacissima. Piuttosto che delle tante bufale promosse da scaltri procuratori, fidatevi di lui: nel suo campo, è da pallone d’oro.
Tratto da Il Mucchio Selvaggio n.686 del settembre 2011

Irrequieto
(The Prisoner)
Quando non canta, suona e compone per/ne gli ottimi Numero6, Michele Bitossi lo fa in proprio con uno pseudonimo legato alla sua passione per il calcio, e Irrequieto è la seconda tappa di questa vita parallela dopo Il problema di girarsi del 2011; una necessità personale e non artistica, dato che fra la formula della band e quella del solista le differenze sono di sfumature. In ambedue i campi, infatti, il musicista genovese si dedica a un piacevolissimo rock-pop, strutturato con estro, vivacità, ricchezza e buon gusto, tanto nei testi quanto nelle trame strumentali; la classica proposta che, come spiega l’ospite Zibba nell’autoironica Chissà posta in chiusura, è troppo “strana” per la platea di massa e troppo “normale” per il circuito underground/alternativo. Un vero peccato, perché ogni brano di questo eterno ragazzo è come minimo delizioso con il suo mix di spessore e leggerezza, e un disco firmato Numero6 o Mezzala riesce sempre a far star bene. A me, almeno, capita così.
Tratto da Blow Up n.209 dell’ottobre 2015

Annunci
Categorie: recensioni | Tag: | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “Mezzala

  1. Michele è un talento. Riesce a essere accattivante senza mai smettere di graffiare.
    Tifa visceralmente Genoa, ma nessuno è perfetto. E comunque c’è di peggio 😉

  2. Gian Luigi Bona

    Bravo artista che ho conosciuto grazie a te, Federico. Devo ammettere che ho una leggera preferenza per i dischi con il gruppo ma sicuramente non mi perderò nemmeno questa uscita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: