2017: la mia playlist

Per la quinta volta, la mia playlist annuale è apparsa sulle pagine di “Blow Up”, rivista nella quale scrivo regolarmente dall’estate del 2013. Sono in tutto quindici titoli divisi in tre blocchetti: nel primo i tre album che ho apprezzato di più (a pari merito) e negli altri due le seconde scelte, sei stranieri e sei italiani (sempre tutti a pari merito). La divisione fra prodotti esteri e autoctoni non è stata voluta né tantomeno vuole essere discriminatoria: a elenco compilato, ho notato di avere inserito lo stesso numero di stranieri e di italiani, e ho pensato che in questo modo avrei potuto evidenziare meglio questi ultimi.
Il podio
Algiers – The Underside Of Power
Baustelle – L’amore e la violenza
Peter Perrett – How The West Was Won
Runners mondo
Dream Syndicate – How Did I Find Myself Here?
King Krule – The Ooz
Magnetic Fields – 50 Song Memoir
Robert Plant – Carry Fire
Sparks – Hippopotamus
St Vincent – Masseduction
Runners Italia
Paolo Benvegnù – H3+
Brunori Sas – A casa tutto bene
Andrea Laszo De Simone – Uomo donna
Mauro Ermanno Giovanardi – La mia generazione
Ianva – Canone europeo
Mannarino – Apriti cielo

Le altre playlist annuali presenti ne “L’ultima Thule”:
1979
1980
1982
1984
1985
1986
1987
1990
1991
1995
1996
1997
2000
2001

2004
2006
2007
2013
2014
2015
2016

Annunci
Categorie: playlist | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “2017: la mia playlist

  1. strano! Mi pare di non vedere i Protomartyr

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: