Il post numero mille

Mica lo so, cosa sarebbe “giusto” scrivere in un’occasione del genere. C’ho riflettuto su per qualche mese, ogni volta che notavo il counter avvicinarsi sempre più alla fatidica cifra, ma non ho avuto alcuna illuminazione: qualsiasi idea mi sembrava troppo sciocca o troppo complicata. E allora, dato che non posso tener bloccato il blog in attesa di un “eureka” che magari non arriverebbe, me la gioco in modo semplice, ricordando tappe per me significative di questo percorso avviato ormai quattro anni e (quasi) quattro mesi fa; lo so, è autoreferenziale, ma se non ve ne frega nulla smettete di leggere. A chi è rimasto, buon divertimento seguendo i link.

Il primo post vero e proprio, dopo quello in cui annunciavo il varo del blog, venne pubblicato il 10 gennaio del 2013, e conteneva le mie prime due recensioni in assoluto, apparse sulla stampa nel luglio del 1979.

In questi cinquantadue mesi, il post più letto in assoluto è stato questo, relativo alle mie burrascose dimissioni dal Mucchio.

I tre meno letti sono stati invece questo, questo e questo, e vedendo i nomi degli artisti trattati ammetto che, cari lettori, mi verrebbe da mandarvi (cordialmente) un po’ affanculo.

Delle tante interviste qui disponibili, il maggior numero di visualizzazioni è finora toccato a questa a Elio e le Storie Tese, lodata apertamente e più volte linkata da loro stessi.

Il numero minore di “click”, invece, è stato per questa agli White Stripes periodo White Blood Cells, e mi sembra davvero assurdo.

La recensione più letta? Questa qui, su un libro di Piero Scaruffi. Voi che dite, c’è da esserne lieti o da deprimersi?

Il post più “de core” è questo scritto appositamente per il primo compleanno de “L’ultima Thule”.

Quello che più mi rappresenta, anche se non va preso come Vangelo, sulle mie 31 canzoni della vita.

Quello che vorrei fosse letto proprio da tutti, anche se l’argomento è triste: il mio necrologio per Syd Barrett.

Il post che più mi ha divertito approntare è questo relativo all’Indiesfiga, tema sul quale mi sono ripromesso di ritornare. Ma magari anche no.

Direi che posso fermarmi qui, ricordando solo che con la funzione “Search” in alto a sinistra potrete sapere cosa ho eventualmente recuperato dei miei scritti a proposito dei vostri artisti preferiti.

Grazie a tutti voi che, leggendolo e consultandolo, date un senso all’esistenza de “L’ultima Thule”.

Annunci
Categorie: memorie | 4 commenti

Navigazione articolo

4 pensieri su “Il post numero mille

  1. PaoloRep

    Grazie a te Eddy perché, ridendo e scherzando, mi parli di musica da quasi quarant’anni. Non ho dedicato così tanta attenzione neppure a mio fratello. Ed è proprio così che mi piace considerarti. Il mio fratello di musica. Una parentela scelta e non imposta, un legame così stretto che mi porta a condividere in pieno i vaffanculo a tutti quelli che non hanno letto il post sui Social Distortion. Sono loro ‘i nuovi mostri”… Milioni di questi post.

  2. PaoloRep

    E un “vaffanculo” anche a me che, stanco come uno straccio, ti chiamo, lapsus non casuale, “Eddy” anziché Federico. Sono passati tanti anni. Mi fossi un po’ rincoglionito ?

  3. Tanti auguri, mille di questi post!

  4. Grazie a te per condividere la tua competenza, la tua esperienza, la tua passione e il tuo archivio con noi. Per parte mia, ti sono debitore di molte scoperte musicali e, quindi, sempre riconoscente.
    Ciao e complimenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: