Franz Ferdinand + Sparks

È uno dei dischi più divertenti nei quali mi sia imbattuto negli ultimi mesi, quello del sodalizio tra Franz Ferdinand e Sparks, Ad andarli a vedere in concerto non ce l’ho poi fatta, e se ci penso avverto un discreto disappunto.

Franz Ferdinand+Sparks copFFS (Domino)
Benché il panorama rock contemporaneo abbondi di “stranezze”, un album realizzato a dodici mani da Franz Ferdinand e Sparks era francamente arduo da immaginare, nonostante le due band vantino più affinità di quanto di primo acchito si potrebbe ritenere valutando questioni geografiche (scozzesi di Glasgow i primi, americani di Los Angeles i secondi), anagrafiche (gli anni dei fratelli Mael, sommati, non sono tanti di meno di quelli dei quattro compagni), e di esperienza sul campo (quattro album contro più di venti). 
Alla luce dei dodici brani di questo lavoro omonimo prodotto dall’esperto John Congleton, che diventano sedici nel doppio vinile e nella versione “deluxe” del CD, è lecito affermare che il sodalizio – concepito sulla carta e con qualche demo una decina di anni fa, ma rimasto congelato – non è affatto improbabile; anzi, il contrario, perché non dà l‘impressione di un assemblaggio più o meno forzato ma di una band unica e coesa, peraltro comprensibilmente vicinissima a entrambi i gruppi di origine. Quanto più all’uno e quanto più all’altro? Beh, dipende non solo dai pezzi ma anche da singoli momenti al loro interno, fermo restando che quando a levarsi alta è l’inconfondibile voce in falsetto di Russell Mael, e quando subentrano certi irresistibili coretti o certi fraseggi di tastiere, il collegamento mentale a dischi come Kimono My House o Propaganda è immediato, a dispetto di soluzioni sonore che rivelano la loro modernità. L’ibrido, comunque, funziona, e quanti volessero godere di un album dinamico e divertente ma di spessore, dove il rock abbraccia il pop e gli echi new wave si intrecciano con quelli glam in canzoni spesso ballabili, farà bene a prenderlo in considerazione; così come il sottoscritto, appreso che il tour estivo degli FFS non passerà da Roma, sta vagliando seriamente l’ipotesi di una trasferta.
Tratto da Audio Review n.364 del giugno 2015

Advertisements
Categorie: recensioni | Tag: | 3 commenti

Navigazione articolo

3 pensieri su “Franz Ferdinand + Sparks

  1. Gian Luigi Bona

    Gli Sparks con i Franz Ferdinand !
    Questo non posso perdermelo, mi piacciono le cose un po’ leggere e bizzarre e gli Sparks lo sono, eccome!
    Basterebbe guardare le copertine di “Propaganda” o “Indiscreet”, ascoltare “Kimono My House” (che razza di titolo…) o guardare in faccia Ron Mael mentre suona per incuriosirsi.
    I Franz Ferdinand li conosco meno ma quel poco mi piace e la classe c’è e non è acqua

    • CAS IL MORALIZZATORE

      Federico sei poi andato a vederli? Io sono rimasto assolutamente sorpreso, perché a Treviso hanno fatto un concertone. Molto meglio i Franz Ferdinand assieme agli Sparks (ci guadagnano anche le loro canzoni!) rispetto alla volta precedente, quando a St. Polten mi delusero alla grandissima

      CAS IL MORALIZZATORE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: