Vertigo (Screamers)

Nella seconda metà degli anni Settanta, il videomaker Joe Rees ebbe un‘idea grandiosa: filmare l‘underground di San Francisco, sia a livello di scena locale, sia per quanto riguarda gli artisti di area punk/new wave che passavano dalla città. Lui e la sua ristretta ma agguerrita troupe immortalavano concerti, facevano interviste e invitavano i gruppi a suonare dal vivo davanti alle telecamere nella sede di quella che era stata battezzata Target Video; il materiale, che a volte veniva trattato a posteriori e/o integrato con varie immagini (dalla TV o da altre fonti) ritenute in tema, veniva poi portato in giro per il mondo e proiettato a beneficio delle platee di curiosi (nei primi anni ’80 Rees capitò anche a Roma, in una serata che ricordo come un autentico evento).
Fra le meraviglie dell‘archivio Target ci sono le riprese dei Crime al carcere di San Quintino e dei Cramps al Napa Center Hospital; e poi, fissati su pellicola nel 1978 nello studio-laboratorio di cui sopra, alcuni brani degli Screamers, leggendaria band art-punk guidata dal cantante e performer Tomata Du Plenty che nel corso della sua non lunghissima esistenza non realizzò alcun vinile. I ragazzi ritenevano che la sola musica non sarebbe stata sufficiente a documentare il loro discorso espressivo, e quindi rifiutarono le proposte di tutte le etichette. Non contando i pezzi dal vivo del 1979 inclusi come bonus nel DVD di Population: 1 (il film con Du Plenty come protagonista), l‘unico prodotto ufficiale del quartetto – che suonava punk, ma senza chitarre – è un DVD, ovviamente postumo, con quanto “salvato” dal lungimirante Rees. Questo è uno dei preziosissimi reperti.

Non ho mai disprezzato il concetto di videoclip e, al contrario, ritengo che talvolta questo strumento promozionale arricchisca il brano che accompagna, creando interessanti ibridi. A mio avviso, gli aspetti musicali e visuali andrebbero sempre valutati assieme, come se non si stesse godendo una canzone o un mini-film bensì una terza forma di espressione/comunicazione artistica. Mi fa piacere presentarne qualcuno in cui i due elementi si incontrano in modo particolarmente felice.

1. Anchor (Tu Fawning)
2. Strange Little Girl (Stranglers)
3. The Memory Remains (Metallica)
4. Hurt (Johnny Cash)
5. American Jesus (Bad Religion)
6. Arnold Layne (Pink Floyd)
7. Cupe vampe (C.S.I.)
8. Losing My Religion (R.E.M.)
9. Smells Like Nirvana (Weird Al Yankovich)
10. Boys Don’t Cry (The Cure)
11. I Wanna Go To Marz (John Grant)
12. Jocko Homo (Devo)
13. Gennaio (Diaframma)
14. Black Hole Sun (Soundgarden)
15. New Rose (Damned)
16. The Age Of The Understatement (Last Shadow Puppets)
17. Bonnie And Clyde (Serge Gainsbourg – Brigitte Bardot)
18. Where The Wild Roses Grow (Nick Cave – Kylie Minogue)
19. Dead Leaves And The Dirty Ground (White Stripes)
20. Californication (Red Hot Chili Peppers)
21. Coffee + TV (Blur)
22. Bullet With Butterfly Wings (Smashing Pumpkins)
23. Pink Frost (The Chills)
24. White Limo (Foo Fighters)
25. Se mi scrivi (Perturbazione)
26. So Real (Jeff Buckley)
27. Vieni a vivere (Dente)

28. Wild Wild Life (Talking Heads)

 

Annunci
Categorie: videoclip | Tag: , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: