Jello Biafra

Per un arco di tempo piuttosto lungo, nella prima metà degli anni ‘80, non solo consideravo il cantante dei Dead Kennedys uno dei più grandi frontman di sempre, ma lo vedevo anche come un modello di etica punk. Sinceramente non so né voglio davvero sapere come sia andata la vicenda della Alternative Tentacles: sembra proprio che Jello fregasse quelli che incidevano per la sua etichetta nonché i suoi stessi compagni, e… boh, è stata una delusione pazzesca. Per fortuna, sotto il profilo artistico, il musicista americano ha continuato a fare cose piuttosto buone, benché non troppo diverse da quelle sulle quali ha costruito la sua leggenda.

Biafra copThe Audacity Of Hype    (Alternative Tentacles)
Indipendentemente dall’opinione che ciascuno si sarà fatto sullo spinoso e certo spiacevole argomento, è indubbio che la celebre, triste vicenda delle royalties non saldate ai compagni di avventura dei Dead Kennedys e ad artisti legati alla sua Alternative Tentacles abbia allungato qualche ombra su Jello Biafra, insinuando il germe del dubbio sulla legittimità del cantante e “agitatore” americano di ricoprire quel ruolo di autentica icona punk che fino a una decina di anni fa nessuno avrebbe mai pensato di mettere in discussione. Una brutta storia alla quale il cinquantunenne musicista americano sembra oggi guardare come a una sorta di incidente di percorso, un infortunio nell’ambito di una carriera comunque luminosa per dinamismo creativo, quantità e qualità di progetti, impegno a 360 gradi contro il torpore delle menti e delle coscienze.
La notizia del giorno è che Biafra, a ventitré anni dallo scioglimento dei Kennedy Morti, ha di nuovo una sua vera band, alla quale quest’album (d’esordio, va da sé) è cointestato: si chiama, molto causticamente, The Guantanamo School Of Medicine, comprende noti ed eccellenti musicisti del giro californiano (filone r’n’r d’assalto), e se anche non inciderà mai come la precedente nella storia della musica ha quantomeno il merito di riportarvi – con competenza e autorevolezza – elementi fondamentali che troppo spesso non vi trovano asilo: il gusto della minaccia, l’ironia al vetriolo, la capacità di dipingere affreschi sonori/lirici dotati di un gran senso della prospettiva, il germe di una lucida follia, una forza che sembra scaturire dal bisogno di esprimersi invece che dal semplice desiderio di farlo, con il valore aggiunto di un canto all’insegna di una perversa e in qualche modo solenne teatralità. Magari tutto si rivelerà un fuoco di paglia, ma nel frattempo questi nove (ottimi) episodi colpiscono con l’affascinante durezza di un linguaggio tanto compatto, crudo, nervoso e lancinante quanto forbito. Ancora California Über Alles, anche se sono passati tre decenni e Jello peserà una ventina di chili di più.
Tratto da Il Mucchio Selvaggio n.664 del novembre 2009

Annunci
Categorie: recensioni | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: