Crawling Chaos

Visto che la cosa sta piacendo, procedo ancora con le stranezze e tiro fuori dal cilindro un altro mio culto dei primissimi anni ‘80, settore “new wave e dintorni”. Non è un disco accattivante e, anzi, ha ottime possibilità di rivelarsi (molto) indigesto, ma non credo possano esserci dubbi sulla sua atipicità. Peccato solo che non contenga il pezzo del singolo Sex Machine, per fortuna inserito (assieme al suo retro) nella ristampa in CD pubblicata dieci anni fa dalla Boutique.

Crawling Chaos copThe Gas Chair (Factory Benelux)
L’inquietante disegno di copertina costituisce un’efficace introduzione al mondo malsano dei Crawling Chaos, misteriosissima band d’oltremanica che la Factory dirottò alla propria consorella belga dopo un unico singolo – Sex Machine: nessuna relazione con James Brown – tanto stravagante quanto ricco di fascino perverso. Forse meno d’impatto, ma sempre imprevedibile, è The Gas Chair, primo di una serie di tre (?) album dai quali non è possibile desumere indicazioni sulle identità o sul numero dei musicisti coinvolti: nove episodi ruvidi e allucinati che passano con disinvoltura dal dark ambientale (Macabre Royale) al pop psichedelico più (Left And Path) o meno (Breaking Down) fuori di testa, dal british-folk in acido di Guinness alle follie esoticheggianti di Arabesque, mescolando accenni jazz/funk, attitudine free form, fantasie elettroacustiche e canto che in più di una circostanza sconfina nel delirio. Insomma, una parata surreale del tutto in sintonia con quanto evocato dal nome dell’ensemble, rubato al titolo di un racconto del celebre scrittore horror/visionario H.P. Lovecraft.
Tratto da Il Mucchio Extra n.10 dell’estate 2003

Annunci
Categorie: recensioni | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

L'ultima Thule

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

8th of May

wild cats walk longer

Withnail e io

Il blog di Carlo Bordone

juveniledelinquentmusic

Hi NRG ROCK'N'ROLL!!!!!!!!!!!!!!!

BABYSNAKES di Massimo Del Papa

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

PELLEeCALAMAIO di Gianni Gardon

Parole in libertà: pensieri sparsi su ciò che mi ronza per la testa e ciò che mi gira attorno.

Nudespoonseuphoria's Blog

100 cover versions and a kitchen sink drama

Venerato Maestro Oppure

Il primo blog di Eddy Cilìa

BASTONATE

Dove la musica è ancora una ragione di vita (un blog di Federico Guglielmi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: